TecnoKlima Srl

Umidificatori per la conservazione di patate
Umidificatori per lavorazione delle patate
Umidificatori per produzioni patate
PATATE
Umidificatori D'ARIA
conservazione patate
PATATE
Umidificatori D'ARIA
LAVORAZIONE patate
PATATE
umidificatori D'ARIA
PRODUZIONE patate

CONSERVAZIONE PATATE E TUBERI IN CELLE FRIGORIFERE

La temperatura e l’umidità per conservazione patate sono due fattori fondamentali per la conservazione delle patate in celle frigorifere. Con una corretta umidità relativa presente in cella si ottengono numerosi benefici. Si evitano proliferazioni fungine o batteriche indesiderate il prodotto rimane immagazzinato anche per lunghi periodi sano e senza malattie

La patata nel primo periodo di immagazzinamento tende a perdere una buona percentuale del proprio peso. Una corretta umidità all’interno delle celle elimina o limita moltissimo il problema del calo peso. In genere l’umidità relativa ottimale per la conservazione delle patate è del 90 / 95 %. L’umidità relativa deve essere molto elevata ma senza raggiungere livelli di saturazione. Infatti non si devono creare goccioline sulla superficie delle patate in quanto possono portare a proliferazioni batteriche o fungine indesiderate con conseguente marcescenza del prodotto, decadimento organolettico e perdita del valore commerciale.

I danni per la mancanza o insufficienza di umidità relativa sulle patate

Possono riguardare la loro conservazione in cella frigorifera come anche la eventuale lavorazione e trasformazione degli stessi con notevoli problemi a livello produttivo nei tempi e risultati qualitativi ottenuti. Per contro, umidità relative troppo basse provocano un eccessivo calo peso della patata, le patate tendono ad avvizzire e si presentano dal punto di vista organolettico poco attraenti e anche in questo caso il loro valore commerciale decade. Per evitare il deposito di goccioline sui tuberi è inoltre necessario, oltre a non giungere alla saturazione di umidità in cella frigorifera, anche de stratificare l’aria all’interno della cella per ottenere una uniformità ideale dell’azione di umidificazione adiabatica in tutte le zone della cella frigorifera.

L’umidificazione della patata in cella frigorifera di conservazione durante il periodo di immagazzinamento è indispensabile in quanto se le patate perdono troppa umidità, le cellule dei tessuti vegetali si deformano, si seccano riducendo il loro volume prima in modo lento e poi a seguire sempre più velocemente facendo perdere valore commerciale al prodotto immagazzinato.

Le Patate tendono a perdere acqua durante il loro periodo di immagazzinamento

soprattutto durante la prima parte dello stoccaggio traducendo il tutto in un calo peso anche considerevole con relativo danno all’aspetto. Le patate sono tuberi costituiti da un contenuto di acqua variabile dal 80% al 90 %

Le patate devono essere, in genere, conservate in un ambiente preferibilmente buio e freddo. La temperatura ideale deve essere compresa tra i 4° e i 12° C. Dipende anche molto dalla varietà di patata e dalla tipologia di immagazzinamento adottato.

Meglio evitare le temperature troppo basse che fanno variare il sapore del tubero e provocano un imbrunimento alla cottura, mentre invece le temperature superiori ai 12 gradi determinano lo sviluppo precoce dei germogli e il conseguente avvizzimento delle patate con conseguente perdita di valore.

L’umidificazione adiabatica utilizzata nella conservazione delle patate è un processo di produzione di nebulo mediante il quale l’acqua viene finemente nebulizzata direttamente in ambiente. Per effetto della nebulizzazione e per l’effetto dell’azione di evaporazione dell’acqua, l’umidificazione dell’aria diminuisce leggermente anche la temperatura nella cella o nei magazzini industriali di conservazione delle patate in quanto, durante il processo di trasformazione dell’acqua dallo stato liquido allo stato di vapore, viene richiesto del calore che viene fornito direttamente dall’ambiente.

Deumidificazione per patate e tuberi
Lavorazione delle patate

Umidificatori centrifughi per celle conservazione patate per medi e grandi ambienti.

Tramite il disco vaporizzatore a bordo macchina atomizzano le particelle d’acqua che immesse in ambiente tendono ad evaporare (nebbia finissima) con azione di umidificazione e parallelamente anche di raffrescamento. Gli umidificatori per patate utilizzano esclusivamente acqua di rete senza additivi o principi attivi aggiunti, senza sostanze chimiche, sono equipaggiati con un filtro depolveratore per eliminare le impurità grossolane dall’aria trattata.

Sono sistemi di umidificazione adiabatica adatti alle celle per la conservazione delle patate molto economici nei costi di esercizio e di semplice manutenzione, particolarmente apprezzati ed utilizzati nelle celle di conservazione di patate e tuberi in genere, ma anche alimenti vegetali freschi di altra natura, e hanno capacità di umidificazione regolabile.

ATOMIZZAZIONE PER LA CONSERVAZIONE DELLE PATATE IN CELLE FRIGORIFERE

Utilizzo del processo di atomizzazione, mediante il quale le molecole di acqua vengono finemente nebulizzate in ambiente.

Con l’umidificazione adiabatica dell’aria diminuisce anche la temperatura nella cella di conservazione delle patate in quanto, durante il processo di trasformazione dell’acqua dallo stato liquido allo stato di vapore acqueo, viene richiesto del calore che viene fornito direttamente dall’aria.

L’abbassamento, anche se di lieve entità, della temperatura all’interno della cella è particolarmente gradito.

L’umidificazione durante il processo di stoccaggio e immagazzinamento delle patate e tuberi è necessaria in quanto se la verdura ( patate ) perde troppa umidità, le cellule dei tessuti vegetali si deformano riducendo il loro volume durante il prosciugamento. L’umidificazione è pertanto fondamentale per impedire deformazioni delle a causa della perdita di umidità che le rende commercialmente indesiderate oltre che evitare il calo peso del prodotto che sarebbe oltremodo dannoso dal punto di vista economico.

Le patate possono essere conservate anche fino a 12 mesi purché i livelli di umidità all’interno della cella di conservazione e di stoccaggio vengano mantenuti costanti e vi sia una corretta destratificazione dell’aria per impedire la formazione di sacche di zone in saturazione che porterebbero nel tempo a danneggiare i tuberi. Con una buona umidificazione, con un ottimale controllo di temperatura e al buio non è più necessario utilizzare prodotti chimici per inibire la formazione di germogli

Sei interessato ad un nostro prodotto?