LA DEUMIDIFICAZIONE PER L'APPASSIMENTO DELL'UVA

Con l’inserimento di deumidificatori durante le fasi di appassimento uva al’interno del fruttaio, si possono ottenere significativi benefici e vantaggi dal punto di vista del controllo climatico e dell’umidità relativa presente in ambiente. L’appassimento dell’uva consiste nello “seccare” l’uva appena viene raccolta. Questa tecnica consiste nella disidratazione degli acini, cosicché, mentre gran parte dell’acqua evapora, gli zuccheri e altri composti organici si concentrano maggiormente. L’appassimento porta ad un’alta concentrazione del succo all’interno degli acini, che regala poi al vino più corpo e struttura.

In questa tecnica vinicola importante è il tipo di uve che si decide di utilizzare: la scelta dovrà ricadere sulla tipologia aromatica, differente dalle altre perché in essa maggiore è la presenza di composti aromatici liberi, che quindi risultano subito identificabili. Questo processo richiede poi particolare attenzione nel preservare l’uva da contaminazione batterica e
fungina, oltre che nell’assicurare una disidratazione che sia omogenea sul totale dell’uva, in modo tale da preservare la qualità del prodotto finito. Per ottenere un ottimo vino l’appassimento è fondamentale. È una fase molto critica e delicata, legata anche al ciclo delle stagioni. Le uve, sane e perfettamente mature, sono selezionate al momento della raccolta manuale. I grappoli sono adagiati in ampie cassette di plastica traforata, per garantirne l’ottima aerazione. Le cassette sono impilate nel fruttaio, un ampio areato locale sopra la cantina e sono periodicamente controllate in modo che l’appassimento avvenga in modo perfetto. Il fruttaio è predisposto in modo da garantire una costante aerazione delle uve in modo che la temperatura cambi con gradualità e non ci siano ristagni di umidità. L’appassimento deve procedere in modo molto lento. L’appassimento dura in media 100 giorni, o di più a secondo la percentuale d’acqua contenuta in origine nelle uve. È l’acqua infatti ad “evaporare” dagli acini, lasciando quasi intatti gli zuccheri.

LA SOLUZIONE? I DEUMIDIFICATORI TECNOKLIMA

Il fruttaio è predisposto in modo da garantire una costante aerazione delle uve in modo che la temperatura cambi con gradualità e non ci siano ristagni di umidità. Per permettere che non vi siano eccessi di umidità durante le fasi di appassimento dell’uva è necessario l’inserimento di un deumidificatore d’aria per fruttaio, in grado di eliminare l’umidità troppo elevata all’interno dell’ambiente, e riequilibrando la temperatura dell’aria. Utilizzando un deumidificatore per fruttaio durante il processo di appassimento dell’uva si potranno avere i seguenti vantaggi:

  • appassimento omogeneo delle uve messe a riposo, a prescindere dalla loro posizione nel fruttaio;
  • riduzione degli scarti;
  • riduzione di superficie e di volumi impegnati, rispetto alle tecnologie in atto;
  • sostanziale abbattimento dei costi operativi ed energetici.

TECNOKLIMA offre una linea di deumidificatori industriali linea DRY ideali per l’appassimento di uva all’interno di ambienti di medie e grandi dimensioni.

I NS. DEUMIDIFICATORI DRY

DRY-1000 deumidificatore industriale

DRY-1000

L/24h: 93,6

DRY-1500 deumidificatore industriale

DRY-1500

L/24h: 138,2

DRY deumidificatori industriali

DRY-2500

L/24h: 216,3

DRY deumidificatori industriali

DRY-4500

L/24h: 333,1

DRY deumidificatori industriali

DRY-6500

L/24h: 465