Perchè scegliere un umidificatore ad ultrasuoni?

Sono molti gli aspetti positivi da tenere in considerazione se si decide di acquistare un umidificatore ad uso residenziale e civile con funzionamento ad aultrasuoni.

L’impiego degli umidificatori garantisce ottimali valori di umidità nell’ambiente e può aiutare a prevenire le malattie da raffreddamento, gli occhi irritati e la pelle secca. Ma come funzione effettivamente, che l’umidità penetra nell’aria tramite l’ultrasuono? Contrariamente all’evaporazione a freddo o gli umidificatori a rotazione, dove l’aria ambientale secca viene soffiata attraverso un filtro tessuto non tessuto arricchito di acqua per umidificarla, gli umidificatori a ultrasuoni producono una nebbiolina ultrafine direttamente dall’acqua, ragione per cui spesso vengono anche chiamati nebulizzatori.

Tecnologia innovativa

Tecnologicamente più nuovi degli umidificatori a vapore caldo, questi a vapore freddo funzionano in modo meccanico: dei dispositivi emettono ultrasuoni verso la superficie dell’acqua, nebulizzandola. Questa nebbia viene poi emessa  nell’ambiente. Trattandosi di apparecchi nati più tardi di quelli normali a vapore caldo, sono spesso presenti una serie di regolazioni digitali, come ad esempio l’impostazione della temperatura e dell’umidità in ambiente.

Economicità

Gli umidificatori ad ultrasuoni sono sicuramente più economici a livello energetico, e meno pericolosi rispetto ai tradizionali umidificatori d’aria: non hanno camere di ebollizione e vaporizzazione, quindi non esiste il rischio di bruciature. Non hanno neppure il problema del calcare, perché l’acqua non bolle ma viene solo nebulizzata.

Estremamente silenziosi

Gli umidificatori ad ultrasuoni, fra le tante peculiarità che li contraddistinguono, sono anche molto silenziosi, e in questo senso risultano estremamente utili sopratutto per il funzionamento di notte: non si sentirà mai, chiaramente, il rumore di acqua in ebollizione né vi saranno problemi di rumorosità dovuti al calcare e tipici dei nebulizzatori a  vapore.

Si adatto ad ogni necessità

L’intensità del vapore che produce un umidificatore ad ultrasoni può essere adattato alle caratteristiche e alle necessità dell’ambiente che ne usufruisce. In una camera piccola ne servirà meno, l’essenziale sarà forse (ma dipende dall’uso che ne verrà fatto) la possibilità che il “carico” di acqua possa bastare per tutta la notte o tutto il giorno, senza dover continuamente rabboccare. Vi sono molti modelli con serbatoio da 4 litri in su, altamente raccomandati se la necessità è proprio quella di garantire continuità d’uso.

HUMI-200
ML/h: 200

HUMI-ION-300
ML/h: 300

HUMI-SPA-400
ML/h: 400

Contattaci per un preventivo gratuito o per ricevere maggiori informazioni

Contattaci per un preventivo o semplicemente per ricevere maggiori informazioni riguardo i nostri prodotti e i nostri servizi. Contattaci tramite questo semplicissimo form per richiedere un preventivo gratuito e senza impegno, o maggiori informazioni su tutto quello che riguarda i nostri prodotti e servizi. Se invece sei di fretta, ricordati di lasciare il tuo recapito telefonico, appena possibile ti faremo richiamare da un membro del nostro team tecnico-commerciale. Siamo qui per aiutarti, più è precisa la richiesta di informazioni o di preventivo, più sarà facile riuscirci, a beneficio di tutti. Apprezziamo molto i suggerimenti, se ne hai scrivici!

Sono molti gli aspetti positivi da tenere in considerazione se si decide di acquistare un umidificatore ad uso residenziale e civile con funzionamento ad aultrasuoni.

L’impiego degli umidificatori garantisce ottimali valori di umidità nell’ambiente e può aiutare a prevenire le malattie da raffreddamento, gli occhi irritati e la pelle secca. Ma come funzione effettivamente, che l’umidità penetra nell’aria tramite l’ultrasuono? Contrariamente all’evaporazione a freddo o gli umidificatori a rotazione, dove l’aria ambientale secca viene soffiata attraverso un filtro tessuto non tessuto arricchito di acqua per umidificarla, gli umidificatori a ultrasuoni producono una nebbiolina ultrafine direttamente dall’acqua, ragione per cui spesso vengono anche chiamati nebulizzatori.

Tecnologia innovativa

Tecnologicamente più nuovi degli umidificatori a vapore caldo, questi a vapore freddo funzionano in modo meccanico: dei dispositivi emettono ultrasuoni verso la superficie dell’acqua, nebulizzandola. Questa nebbia viene poi emessa  nell’ambiente. Trattandosi di apparecchi nati più tardi di quelli normali a vapore caldo, sono spesso presenti una serie di regolazioni digitali, come ad esempio l’impostazione della temperatura e dell’umidità in ambiente.

Economicità

Gli umidificatori ad ultrasuoni sono sicuramente più economici a livello energetico, e meno pericolosi rispetto ai tradizionali umidificatori d’aria: non hanno camere di ebollizione e vaporizzazione, quindi non esiste il rischio di bruciature. Non hanno neppure il problema del calcare, perché l’acqua non bolle ma viene solo nebulizzata.

Estremamente silenziosi

Gli umidificatori ad ultrasuoni, fra le tante peculiarità che li contraddistinguono, sono anche molto silenziosi, e in questo senso risultano estremamente utili sopratutto per il funzionamento di notte: non si sentirà mai, chiaramente, il rumore di acqua in ebollizione né vi saranno problemi di rumorosità dovuti al calcare e tipici dei nebulizzatori a  vapore.

Si adatto ad ogni necessità

L’intensità del vapore che produce un umidificatore ad ultrasoni può essere adattato alle caratteristiche e alle necessità dell’ambiente che ne usufruisce. In una camera piccola ne servirà meno, l’essenziale sarà forse (ma dipende dall’uso che ne verrà fatto) la possibilità che il “carico” di acqua possa bastare per tutta la notte o tutto il giorno, senza dover continuamente rabboccare. Vi sono molti modelli con serbatoio da 4 litri in su, altamente raccomandati se la necessità è proprio quella di garantire continuità d’uso.